fbpx

Quando il marketing diventa…GUERRILLA!

Quando il marketing diventa…GUERRILLA!

Il “Guerrilla” Marketing ossia l’arte del NON convenzionale

Il marketing operativo è un ambito molto vasto del mondo della comunicazione e tra le sue tante applicazioni quella più d’effetto è sicuramente il guerrilla marketing.

Effetto… Sorpresa!

Infatti il guerrilla marketing è quella “mossa” che nessuno si aspetta ma che spesso regala grandi risultati, anche senza l’ausilio di grossi investimenti.

Oggi lo approfondiamo nel dettaglio e capirai anche tu quali siano i vantaggi di utilizzare questa “tecnica” per la tua impresa!

Ma andiamo con ordine…

Che cos’è il Guerrilla Marketing?

Il Guerrilla Marketing è una tipologia di marketing operativo (come detto poco fa) che – tra noi del settore – amiamo definire come rivoluzionario dato che permette di ottenere grandi risultati con poco sforzo economico.

In poche parole: Fare guerrilla marketing significa trasmettere un messaggio con un metodo spiazzante e totalmente inaspettato.

Il nome deriva dalla “guerriglia” ossia dalla battaglia disorganizzata e non pianificata – basata su poche attività e con poche risorse e perciò adatta, tornando al marketing, anche alle aziende con i budget più limitati rispetto alle multinazionali. (tieni a mente questo punto, ci ritorneremo)

Come orientarsi nel mondo del Guerrilla Marketing?

A differenza delle altre attività di marketing – dare delle strategie o anche solo degli spunti è davvero complesso.

Infatti, da esperti di field marketing (categoria che comprende anche il guerrilla marketing), sappiamo bene che

Guerrilla = Fuori dal comune

… E perciò non esistono soluzioni standard e ben poco si può dire senza conoscere l’azienda che vuole sfruttare questo strumento per la propria comunicazione.

Per fortuna, però, esistono delle linee guida da utilizzare quando si elabora una strategia. Linee guida che vogliamo condividere con te.

Vedili come un vademecum al guerrilla marketing, che puoi utilizzare nel caso tu decida di applicarli alla tua azienda.

Ecco i nostri tre consigli:

Online o offline?: Primo grande dubbio… la strategia unconventional dovrà avvenire online oppure offline?

Se la risposta è la prima opzione, allora si deciderà per utilizzare i classici canali a cui siamo abituati: Youtube, blog, Instagram, etc… mentre l’offline è un po’ più complesso: bisosgna trovare il luogo adatto (la location) per raccontare la vostra azienda.

Rispetto: Esalta, stupisci, rivoluziona ma… non dare fastidio! Un BUON progetto di Guerrilla marketing non deve essere fastidioso per chi lo “vive”. Potrebbe dare origine ad un pessimo passaparola.

Coerenza: il Guerrilla Marketing è anticonvenzionale ma DEVE (sì, scritto in maiuscolo) essere pensato per l’azienda che lo organizza. Non ha senso creare un’idea fantastica ma slegata dall’azienda. Tutti si ricorderanno dell’attività e del messaggio trasmesso, ma nessuno del brand che ha sponsorizzato il tutto.

Un’attività bella ma… inutile!

Perché fare Guerrilla Marketing?

Quando gli imprenditori ci chiedono perché fare field marketing (e, nello specifico, guerrilla) di solito rispondiamo che ci sono tre grandi benefici:

  • Visibilità;
  • Engagement;
  • Word of mouth (Il passaparola).

Visibilità, perché ovviamente un buona attività ti espone e ti regalerà un’enorme visibilità online e offline: godrai (per qualche tempo) di questa enorme attenzione verso il tuo brand.

Engagement: non solo “Attiri attenzione” ma le persone interagiscono con la tua azienda. Reagiscono, condividono, fanno foto, cercano di sapere di più su di te, escono articoli… tutto sul tuo brand!

Passaparola: Ovviamente, chi “assiste” ad una performance di guerrilla marketing non ne resta indifferente (se fatta bene): ne parlerà con amici e parenti, sui social e offline. Risultato? Tutti parleranno di te!

Il guerrilla marketing è solo per grandi aziende?

No!

Il suo essere low-cost e ad alto impatto lo rende un ottimo strumento anche per le PMI italiane che non hanno la possibilità di investire quanto una grande multinazionale (pensa a Coca-Cola e simili).

Anche se… è davvero poco sfruttato dalle aziende che – paradossalmente – avrebbero più benefici!

Perciò spesso lo vediamo applicato alle grandi realtà ed erroneamente pensiamo che sia un loro appannaggio.

Non cadere in questo fraintendimento… anche la tua azienda può avere i grandi benefici che il guerrilla marketing aiuta a raggiungere:

  • Visibilità;
  • Engagement;
  • Word of mouth (Il passaparola).

Certo, è bene affidarsi ad un’agenzia di field marketing che possa consigliarti l’attività giusta per la tua azienda (non c’è nulla di peggio di un ritorno negativo, dato che spazzerebbe via i benefici visti prima):

Perciò è essenziale capire come “scalare” il progetto senza avere il budget delle grandi imprese ma – per fortuna – si può ovviare delegando all’esterno (e quindi NON assumendo un intero team di marketing per un progetto) la progettazione e la successiva attività di implementazione.

Insomma, fare guerrilla marketing richiede lavorare caso per caso con un approccio sartoriale… così che possa essere un progetto di successo e con un grande ritorno per la tua impresa.

Vuoi costruire una strategia di Guerrilla Marketing?

 

Affidati agli specialisti di Esperta Field!